americas-cardroom-poker-no-slot-machines-for-jacksonville

M5S MONTESILVANO: DUE OTTIMI RISULTATI IN CONSIGLIO COMUNALE

countdown-timer-semafori-gazzanigaNel consiglio comunale di venerdì 24 Marzo abbiamo ottenuto due ottimi risultati:

1) l’approvazione della nostra mozione per l’installazione di un timer con conto alla rovescia al famoso semaforo “incriminato” di Corso Umberto angolo Via Adige;

2) l’approvazione di due emendamenti NO-SLOT per innalzare la tariffa TARI a sale gioco e agenzie di scommesse.

 Il coinvolgimento e la risposta della cittadinanza sono stati fondamentali per ottenere il primo risultato.
Siamo stati i primi, già nel dicembre 2016, ad accorgerci della “manovra finanziaria” che la giunta Maragno stava per mettere in opera con i futuri incassi del Photored.

Siamo stati sempre chiari sull’argomento: è giusto che chi infrange il Codice della Strada paghi le sanzioni, ma occorre anche mettere in campo tutti gli strumenti di avviso, sensibilizzazione e cautela per gli automobilisti.

I membri della maggioranza non hanno voluto ascoltarci subito, ma sono stati costretti ad approvare la nostra mozione in consiglio comunale quando si sono accorti di non avere i numeri sufficienti per bocciarla.

Ora il dirigente preposto dovrà selezionare un dispositivo omologato ed adatto allo scopo; naturalmente staremo con il fiato sul collo affinché si faccia presto e bene.

Siamo particolarmente orgogliosi del secondo risultato ottenuto, perché la battaglia NO-SLOT ci vede in prima linea a Montesilvano dal 2013, quando organizzammo un primo convegno informativo sulla ludopatia, per sensibilizzare la cittadinanza sull’importanza di questa vera e propria patologia, spesso celata all’interno delle famiglie.

La dipendenza dal gioco è una vera e propria piaga sanitaria e sociale, che colpisce circa 1 milione di persone in Italia, il 20% giovani.
La proliferazione di sale gioco e agenzie di scommesse la dice lunga sui veri numeri e sul giro d’affari, su cui in tanti lucrano e fanno profitti.

Per questo motivo ci siamo battuti, prima in commissione bilancio e poi in consiglio, per l’approvazione di due emendamenti che premiassero mediante esenzioni sulla TARI le nuove attività commerciali ed artigianali in città ad esclusione appunto di agenzie scommesse, sale giochi, VLT ecc.
Il secondo emendamento va ad associare tali attività, nella tabella delle tariffe TARI, alla categoria delle discoteche e night club, come avviene in gran parte dei comuni italiani, innalzando così tariffa fissa e variabile.
Precedentemente centri scommesse e sale giochi erano infatti considerati alla stregua di cinema e teatri, con una tariffazione evidentemente più bassa.

Controlleremo scrupolosamente che dagli uffici venga effettuato il corretto inquadramento, riteniamo che ciò sia una operazione di equità tributaria e sociale.