cccc

La promozione turistica corre sulle autostrade

cccc

Il progetto in cui le immagini di Vasto verranno diffuse da Nord a Sud attraverso i punti di ristoro Sarni lungo le autostrade italiane, mi fa pensare istantaneamente: “CI STANNO PRENDENDO PER I FONDELLI?”
Vasto deve diventare un marchio da vendere nel mondo, non ci si può e deve limitare solo a questo (potrebbe anche essere una sufficiente idea di partenza).
Il turismo lo si crea con eventi ciclici.
Si è mai pensato ad un festival Rock internazionale con band storiche e di nuova generazione che non hanno un cachet milionario?
Si è mai pensato ai talenti cittadini da far esibire durante l’estate in ogni luogo dove c’è movimento?
Si è mai pensato ad una fiera seria del fumetto ? Chiedere a Lucca cosa ne pensano a riguardo.
Eventi di Street Art per le strade della città e della marina ?
Un fine settimana al mese i Palazzi della cultura Cittadina aperti 12h gratis ?
Facciamo scoprire loro il Palazzo D’Avalos, la Costa dei Trabocchi, la Riserva naturale.
Turismo religioso (fascia di età over 60)? Pensionati da accompagnare nei musei, nelle chiese, e poi indirizzare in strutture ricettive convenzionate a prezzi vantaggiosi soprattutto nei periodi dove le strutture sono chiuse (primavere ed autunno).
Perchè non pensare ad un turismo per diversamente abili ?
Gli stabilimenti perchè non si adeguano ? Carozzine per l’acqua, area pavimentata in spiaggia e a riva (Sardegna e Puglia hanno stabilimenti all’avanguardia).
Inoltre il turismo dovrà arrivare non solo a Vasto ma anche nei paesi dell’entroterra (cooperazione parola sconosciuta).
Il turista dovrà sapere che venendo a Vasto l’aspetterà un paradiso terrestre e soprattutto una città che saprà far divertire con servizi e strutture adeguate.
Il turismo lo si crea prima cosa con un ufficio competente in materia e con la creazione di un portale Turistico che deve stuzzicare l’immaginazione oltre che la curiosità, non come l’attuale in cui oltre il conciso trafiletto che conclude con “Speriamo di aver stuzzicato la vostra curiosità. Vi assicuriamo, comunque che Vasto è molto di più…” c’è il nulla totale. Forse il banner TRIGNOSINELLO che trovate in piena pagina, ci presenterà il prodotto turistico ?!? cliccate sul banner e provate l’esilarante esito del redirect…emozionante vero ?!
Dovrebbe esserci un punto di riferimento in Città, nel centro storico per il turista che entra e chiede magari informazioni su dove poter mangiare, dormire, divertirsi etc.
Un portale è un investimento che porterebbe risultati concreti subito.
Permetterebbe inoltre alla fine della stagione di raccogliere dati sulla richiesta del tipo di turismo da offrire per l’anno successivo. Una banca dati preziosa.
Si ha la minima idea di cosa si potrebbe realizzare con un pizzico di fantasia e buona volontà.
Che idea di turismo abbiamo se a breve inizieranno ad arrivare i primi turisti del weekend e troveranno le spiagge una porcheria, bagni pubblici non funzionanti, crepe sulla loggia (dal drone non si vedono ma ci sono).
Le buone idee devono essere accompagnate dalle azioni concrete altrimenti si finisce come con il progetto Freccia Bianca dello scorso anno (lodevole iniziativa ve la ricordate?), con il turista che arriva dopo uno sconto viaggio notevole, ma che poi non trova l’offerta turistica adeguata.
Ecco la parola chiave… OFFERTA TURISTICA.
Hello? Hello? Hello?
Is there anybody in there?
Just nod if you can hear me
Is there anyone at home?
Ne vogliamo parlare ?

Marco GALLO

(Consigliere Comunale M5s Vasto)

http://movimento5stellevasto.it/12-m5s-vasto/2323-la-promozione-turistica-corre-sulle-autostrade