metanodotto scavo

Interrogazione M5S in Parlamento Europeo su metanodotto “Larino-Chieti” 

metanodotto scavo

ll Portavoce del M5s in Europarlamento Piernicola Pedicini ha presentato una interrogazione contro il progetto di Metanodotto “Larino-Chieti” proposto dalla SGI.

L’eurodeputato, Coordinatore della Commissione ambiente e sanità, si è rivolto alla Commissione europea per capire se siano rispettate le norme comunitarie, in base alla Direttiva Ue 42/2001/Ce, chiedendo se l’Italia avrebbe dovuto predisporre in via preliminare una procedura di VAS in base alla Direttiva 42/2001/CE – che recita l’obbligo di  attuazione di questa procedura  per tutti i piani e i programmi che sono elaborati per il settore energetico –  e quali misure intende intraprendere affinché venga rispettato il diritto comunitario.

Ricordiamo che il progetto di tracciato lungo ben 113,7 Km, presentato dalla Società Gasdotti Italia S.p.A, che prevede la realizzazione del metanodotto, è in fase di procedura di VIA regionale. Il procedimento coinvolge tutta la lunghezza della provincia di Chieti, alcuni comuni del Molise e della provincia di Pescara, numerose sono state le osservazioni presentate dai cittadini e dai comuni per via della azzardata vicinanza del tracciato alle abitazioni e alle frane, come quelle presentate in coordinamento con gli attivisti del Movimento 5 Stelle di Bucchianico che hanno portato la Società a produrre delle varianti migliorative nelle aree tra Colle dei Gesuiti, Colle S. Antonio e il Sito d’Importanza Comunitaria “Calanchi di Bucchianico”, si sta lavorando anche per la contrada Pozzo Nuovo.

Mozione M5S su Metanodotto Larino Chieti di Alfredo Mantini