M5S_Abruzzo_discarica_Chieti

Incendio in discarica Colle S. Antonio – cosa mangiamo e respiriamo?

 

L’ambiente non è un entità astratta, l’ambiente è casa nostra, è il luogo in cui viviamo e decidiamo di crescere i nostri figli. Nessuno sano di mente accetterebbe di tenere dentro casa un cumulo di immondizia composto da rifiuti pericolosi e facilmente infiammabili. Le istituzioni che ora si intervengono al gioco dello scaricabarile hanno ignorato per anni i rischi per la salute e per l’integrità dell’ambiente. Ora siamo costretti a correre ai ripari per evitare che si ripetano disastri come quello vissuto con la discarica di Colle S. Antonio, abbiamo quindi deciso di essere più incisivi nella denuncia di tutte quelle situazioni potenzialmente pericolose per la nostra salute, in primis vogliamo vedere chiaro sulle responsabilità per non creare nuovi grandi precedenti. Se rimarrà tutto impunito ne avremo altre 1000 di Colle S. Antonio.

La domanda di oggi però è: cosa abbiamo respirato e cosa stiamo mangiando? Gli strumenti che ha Arta Abruzzo sono adatti per tutti i tipi di rilevazione delle diossine? (Aria, terra…ecc.)

Nel video:

Zone d’ombra – incendio visto da Majella –> http://goo.gl/VlqiOI
Il Centro – Quotidiano d’Abruzzo
foto di Gianni Aceto

Grazie a Loris Ricci per il video –> www.blufactory.it